Ex - CAMBIARE LA SOCIETA', CAMBIANDO SE STESSI

29 maggio 2006

La Calma prima della Tempesta

Sono in un corpo che non è più il mio: sento nodi da sciogliere, resistenze univoche, arcaiche e indesiderate.

Sono in una casa che non è più la mia: sento ombre e luci mai viste, affetti e oggetti da vedere e toccare, fuori di me.

Sono in una sfera sottile d’intreccio amoroso, quasi bolla, pronta a scoppiare in un martirio non voluto, quasi necessario.

Sono lontano sempre più spesso, sperso in un nulla che sarà il mio futuro, in bianco.

Sono dentro gli occhi di un amore, il mio per tutte “le cose visibili e invisibili, nei secoli dei secoli. Amen”.

La messa è finita.
Andrò in pace.
Spero e vivo.

22 Comments:

Anonymous gidibao said...

o appena incominciata (la messa)...
buon "viaggio" Fabio ;)

9:54 AM

 
Anonymous Barbara said...

Ciao Fabio, ricambio la gradita visita... ed assisto alla preparazione di una tempesta....
bacio

2:59 PM

 
Anonymous Federica said...

Grazie per la canzone che mi hai lasciato...
Non so perchè ma mi ha fatta piangere..
un bacione
Federica

3:55 PM

 
Blogger Fabio Artigiani said...

@gidi: si sa, le messe ci sono almeno una volta a settimana... ;)

@barbara: magari la tempesta non ci sarà. Magari sì. Chi lo sa?

@fede: com'è che ti faccio piangere spesso? Un abbraccio.

6:32 PM

 
Anonymous agrogelato said...

sarà che gli anni passano ed i nodi lasciati abbracciati assucano e non li separi più
sarà che quelle strane coppie non rappresentano il futuro e di certo non sono loro il passato da preferire
sarà che ogni volta che stà per scoppiare una bufera ci sono uccelli che corrono al riparo e coglioni che non vogliono credere loro e mentono ai propri occhi
io comunque sono uno di quelli che resta e si lascia bagnare
sperando che poi uscirà il sole ad asciugarci i cattivi pensieri

6:36 PM

 
Anonymous Federica said...

Le lacrime che fai cadere dai miei occhi non sono dolorose, sono lacrime buone.
Grazie per le bellissime parole che mi lasci sempre.
Sono un groviglio di nervi ultimamente, basta sfiorarmi per rendermi esplosiva come una bomba... scoppio in lacrime, risate, rabbia..
un bacio
Federica

11:11 PM

 
Blogger PiB said...

sperso in un nulla che sarà il mio futuro il susseguirsi dei tre termini sperso-nulla-futuro mi ha fatto rileggere questa frase più di una volta: mi ha fatto stare male confesso..difficile da leggere

3:49 PM

 
Anonymous Federica said...

Bè forse sono una professionista nel campo psicoterapeutico, sono una che pensa molto, con una sensibilità troppo sviluppata, e poi conosco bene il "campo", diciamo che sono stata, sono e sarà clinicamente pazza eheh.
Non mi sono lasciata certe sofferenze alle spalle, diciamo che evito di guardarle in faccia, o meglio "loro" non mi tengono più inchiodata contro un muro, le gestisco in qualche modo (anche se a volte mi acchiappano ancora).
Queste due anime convivono pacificamente (uhm non sempre) da 26 anni, una sorta di amore-odio, e direi che non sono solo 2 anime, ne ho almeno tre eheh..
Diciamo che si gratificano a vicenda.
Entrambe vivono realmente dentro di me, questa sono io, una continua contraddizione, ma forse è Faith la mia vera natura, che ancora non riesco a far uscire come vorrei, o come lei vorrebbe.
Fede è razionale, una gran pensatrice (anche troppo), è quella che pensa non 2 ma 1000 volte prima di compiere un passo. Fede è quella che ha sofferto di più e che quindi è diventata dura. ha paura di essere ferita di nuovo, così combina un sacco di casini, ma è anche colei che ha un immenso bisogno di amore e di coccole.
Faith è folle, incontrollabile, non ha pudore, non ha vergogna, agisce d'istinto senza pensare, è la bambina che si arrampica sugli alberi, è la ragazzina che cammina a piedi nudi sull'erba, è quella che regala il proprio corpo senza sensi di colpa, con serenità e purezza.
Faith è quella che sogna un amore travolgente e passionale, qualcosa di folle.
Faith vede e vuole vivere la vita come un romanzo, lei è teatrale, umorale, sopra le righe. Lei mi fa ridere senza motivo.
questa sono io.

Ti ho risposto anche sul mio blog

4:36 PM

 
Blogger Fabio Artigiani said...

Tante coccole anche qui, Faith.

6:39 PM

 
Anonymous Julia said...

Ciao fabio, sei passato e son stata incuriosita di vedere la tua stanza nella rete immensa.
E' vero, come tutti sappiamo....siamo in strada e si cammina....gli ostacoli? beh, quelli si affrontano...si aggirano se non ci sono al momento molte energie (per poi abbatterli) oppure ci si tappa gli occhi e si cammina alla cieca.
mai l'ho voluto fare e mai lo farò.
Da qualsiasi difficoltà mi son sempre rialzata.
E' giusto che, una volta in piedi...tenda una mano....se si cammina in più persone, anche chiacchierare...rende tutto migliore.
:**
Julia

9:29 PM

 
Anonymous B4Tt1TO said...

Mi ci ritrovo molto in quello che hai scritto Fabio...
troppo.
Sarà che c'è qualcosa che si cancella per sempre.
(Io lo credo)
Un caro saluto

10:15 PM

 
Anonymous sagami said...

.. e così sia.
s.

p.s.
la canzone mi è piaciuta davvero tanto...

8:06 AM

 
Blogger Francesco said...

Ricordo ancora il post che scrissi con questo titolo qualche mese fa...
ricordo ancora perchè lo scelsi...

Per questo ti ricodo che dopo la tempesta arriva sempre l'arcobaleno;)

11:10 AM

 
Blogger Fabio Artigiani said...

@pib: spero che il tuo esser stato male ti sia servito per il tuo mondo interiore. Grazie per la tua vicinanza.

@julia: è vero, meglio la compagnia: stare soli ha poco senso. Esistiamo come individui inseriti tra altra gente. Senza gli altri non abbiamo alcuna individualità, né senso d'esistenza. Perché, allora, scegliere di stare soli? Spero di ritrovarti per queste strade virtuali. A presto.

@agro: formidabile, come sempre. Le tue giostre di parole confondono e aprono. Grazie.

@Matteo: io no. Sarà perché non credo alla frase "per sempre", come non credo a "mai". Preferisco il presente, preferisco lasciarmi più possibilità di scegliere (e ci sono). La sofferenza fa parte di questo mondo come la gioia: voglio riuscire a viverle entrambi con la stessa serenità. Ci sto provando.

@sagami: un saluto.

@france: per tutti c'è più d'una calma prima della tempesta. E per tutti c'è anche un arcobaleno, ogni tanto. Concordo e ti ringrazio. ;)

1:08 PM

 
Blogger Sa said...

Bella la foto di due post fa! Secondo me è divinità...una delle mille rappresentazioni del Grande Bastardo. (se hai letto la Compagnia dei Celestini puoi capirmi) ciao

2:03 PM

 
Blogger Fabio Artigiani said...

@sa: benvenuta! No, non ho letto la "Compagnia dei Celestini". Di Stefano Benni ho letto solo "Bar Sport". Comunque, visto che mi è piaciuto, leggerò anche la Compagnia, prima o poi. Saluti e a risentirci.

5:11 PM

 
Anonymous amira said...

m'ha lasciato scossa questo post.. un saluto, e grazie.. passi sempre da me!
un bacio

9:50 PM

 
Anonymous lefleurnoire said...

la coscienza della corruttibilità porta estraniazione e poi immersione profonda...come un nuotatore in bilico fra ciò che naviga e che respira
un bacio

2:02 AM

 
Blogger rainbowsparks said...

lo sai,non so cosa dire in questi momenti. Però percepisco la sensazione che hai dipinto,la posso sentire.

6:15 PM

 
Blogger Fabio Artigiani said...

@ami: grazie a te!

@fleure: bella questa immagine, molto azzeccata. A presto.

@rainbow: bentornata. Grazie per il tuo feeling. Un abbraccio.

8:47 AM

 
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

12:48 PM

 
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

7:23 PM

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home